Caldaie a Tubi d’Acqua

Le caldaie a tubi d’acqua, risalenti al Settecento, e quindi una delle forme più antiche di caldaia a vapore, sono progredite passando dall’alimentazione di piccoli motori a vapore stazionari e di treni a vapore fino a diventare le fonti di alimentazione di grandi processi complessi, in grado di garantire potenze molto significative. Forniscono vapore di alta qualità, da saturo secco a surriscaldato ad alta temperatura e, grazie al design dello scambiatore di calore, assicurano anche pressioni d’esercizio particolarmente elevate. Sono adatte per applicazioni che richiedono un’alta potenza di vapore (fino a 500 kg/s), vapore ad alta pressione (fino a 160 bar) o vapore surriscaldato (fino a 550 °C).

Babcock Wanson si avvale di una squadra esperta di ingegneri per la progettazione di caldaie a tubi d’acqua che soddisfano i requisiti di applicazioni specifiche, con personale meccanico e tecnici in grado di assistervi e predisporre i lavori di installazione ed effettuare la messa in funzione della caldaia.

Categorie:

Principio di Funzionamento

Una caldaia a tubi d’acqua solitamente è formata da quattro parti: un collettore d’acqua di alimentazione inferiore (talvolta chiamato collettore di fanghi), un collettore di vapore superiore con una superficie d’acqua da cui si sviluppa il vapore, tubi dell’acqua che collegano insieme i due collettori e una sezione con surriscaldatore/economizzatore (a seconda della qualità di vapore richiesta). L’acqua circola per convezione tra i due collettori con il calore che passa sopra i banchi di tubi. L’acqua raffreddata passa lungo tubi specifici e l’acqua nuovamente riscaldata sale verso la parte superiore della caldaia nel collettore di vapore. Il vapore saturo è aspirato dalla parte superiore del collettore per esportarlo all’utilizzatore o fatto passare attraverso un successivo surriscaldatore all’interno del flusso del gas di scarico per aumentare ulteriormente la temperatura. L’acqua più fredda dal fondo del collettore di vapore preriscalda la fornitura di acqua di alimentazione quando ritorna al collettore di acqua di alimentazione.

Per migliorare l’efficienza energetica, sono usati anche i gas di scarico per preriscaldare l’aria immessa nel focolare e scaldare la fornitura di acqua di alimentazione.

Vantaggi delle Caldaie a Tubi d’Acqua

    • Produzione di vapore da 4,5 a 80 t/h
    • Vapore saturo e vapore surriscaldato fino a 550 °C
    • Efficienza +95%, senza un sistema di recupero del calore aggiuntivo
    • Tipica pressione di servizio 10 – 90 barg
    • Adatte per uso interno o esterno
    • Possono essere usate con tutti i tipi di combustibili liquidi e gassosi
    • Costruzione conforme alla Direttiva attrezzature a pressione:2014/68/UE e alla norma armonizzata EN-12952
    • Differenti livelli di sorveglianza sulla caldaia in modalità presenziata, per es. supervisione locale permanente su funzionamento incustodito per periodi fino a 72 ore
    • Molto affidabili; il design della caldaia a tubi d’acqua è molto robusto grazie ai diametri relativamente piccoli dei collettori di vapore e di fanghi e al loro funzionamento sommerso