Fluido termico

Introduzione

I generatori a fluido termico Babcock Wanson con bruciatore integrato a gas, olio o doppio combustibile soddisfano tutte le esigenze dell’industria moderna. L’uso di un fluido termico come mezzo di trasferimento di calore consente agli utilizzatori di evitare problemi noti, quali pressione, formazione di calcare, corrosione o gelo.

L’ampia gamma di referenze di Babcock Wanson nell’ambito della generazione di calore con fluido termico dimostra la qualità delle nostre apparecchiature e la nostra capacità di trovare la soluzione migliore per ogni applicazione.

I sistemi di riscaldamento a fluido termico hanno rivoluzionato il riscaldamento di processo, rendendo ormai obsoleti, per la maggior parte dei settori, i grandi locali tecnici con alti consumi energetici e gestiti da molto personale. I sistemi di riscaldamento a fluido termico sono compatti, sicuri e facili da usare e offrono risparmi pressoché imbattibili in termini di fabbisogno energetico generale.

Diversamente da quanto accade in un sistema a vapore, nei riscaldatori a fluido termico non avviene il cambio di stato del fluido, quindi, non si verificano fenomeni di condensa, perdita di vapore istantanea, necessità di spurgo o richiesta di acqua di reintegro; i sistemi sono completamente privi di corrosione senza la necessità di un costoso trattamento chimico. Tutto questo rappresenta un ulteriore concreto risparmio per l’operatore.

Principio di funzionamento

I generatori a fluido termico sono basati su un principio simile a quello di un semplice sistema ad acqua calda. Consiste in un generatore collegato a una tubazione in acciaio al carbonio di mandata e ritorno che può fornire calore a uno o più utilizzatori o sistemi. Come mezzo di trasferimento del calore, al posto dell’acqua che scorre nella tubazione si utilizza un fluido termico, solitamente oli minerali speciali o fluidi a base sintetica. Per soddisfare i requisiti specifici del riscaldamento di processo possono essere usati diversi fluidi, producendo un sistema molto flessibile.

Per cosa sono adatti i riscaldatori a fluido termico?

I generatori a fluido termico solitamente funzionano fino a 350 °C a pressione atmosferica e i fluidi rimangono pompabili fino a temperature di meno 20 °C o anche inferiori con fluidi speciali, caratteristica che ne fa una soluzione adatta per una moltitudine di applicazioni.

Vantaggi dei riscaldatori a fluido termico

  • Facile funzionamento
  • Nessun pericolo di congelamento
  • Nessun effluente liquido prodotto
  • Nessun trattamento d’acqua né prodotto chimico necessario
  • Bassissima manutenzione e lunghissima durata dell’impianto
  • Esenti da corrosione
  • Funzionamento a circuito chiuso – il sistema non prevede perdite di fluido
  • Alta efficienza della combustione e dell’impianto
  • Dal 20% al 50% di riduzione dell’energia consumata per trasferire la stessa quantità di calore rispetto al vapore
  • Inferiori emissioni totali di scarico
  • Molto sicuri
  • Compatti e non richiedono una specifica centrale termica, quindi possono essere collocati vicino all’utilizzatore, producendo risparmi in locali tecnici e tubazioni di distribuzione speciali
  • Capacità di mantenere il controllo costante della temperatura
  • Capacità di funzionare ad alte temperature (fino a 350 °C nella forma standard) in un semplice circuito chiuso
  • Economicamente convenienti
  • Gestione semplice e soggetta a regimi di conduzione semplificati

Visualizzazione di tutti i 4 risultati