Caldaie a serpentina

Introduzione

Le caldaie a serpentina sono diventate la scelta numero uno per la generazione di vapore e la loro popolarità non è destinata a diminuire; un successo che non sorprende se si considerano i loro numerosi vantaggi. Non solo offrono una maggiore efficienza energetica e sono più facili e più sicure da utilizzare, ma sono anche molto rapide nel produrre vapore: solo tre minuti da un avvio a freddo a pieno regime. Questo ultimo aspetto è fondamentale quando la richiesta del processo è intermittente o si avvia e si arresta quotidianamente.

Principio di funzionamento

I moderni generatori di vapore a serpentina presentano un bruciatore controllato con precisione che crea un apporto termico accuratamente definito verso una doppia serpentina in tubo d’acciaio, attraverso la quale viene pompata una quantità precisa di acqua di alimentazione. Nella serpentina viene immessa solo una piccola quantità di eccesso d’acqua che, una volta riscaldata, viene trasformata gradualmente in vapore.

Nell’uscita della serpentina è inserito un separatore vapore-acqua è, che permette di assicurare condizioni ottimali per la produzione di vapore all’interno della serpentina stessa (ed evitare il surriscaldamento) e vapore secco di buona qualità sull’uscita del separatore.

In questo modo, i generatori di vapore massimizzano l’efficienza e la riduzione delle emissioni complessive di carbonio. I generatori di vapore ESM di Babcock Wanson, per esempio, garantiscono efficienze operative fino al 96% con bassissime emissioni complessive.

Vantaggi delle caldaie a vapore a serpentina

Rispetto alla tecnologia di generazione di vapore meno recente, i generatori di vapore a serpentina hanno le seguenti caratteristiche:

  • Produzione rapida del vapore da un avvio a freddo in soli tre minuti
  • Adatti soprattutto per carichi intermittenti e variabili
  • Efficienti dal punto di vista energetico
  • Più ecosostenibili
  • Più sicuri da azionare grazie al basso volume d’acqua sotto pressione
  • Piccoli e leggeri: circa la metà dell’ingombro rispetto alle caldaie a tubi di fumo
  • Più facili da controllare
  • Più silenziosi e più puliti durante il funzionamento
  • Affidabili e robusti
  • Facili da installare localmente nel processo per un costo totale dell’impianto minimo
  • Produzione di vapore ad alta pressione fino a 50 bar nella forma standard e fino a 100 bar in sistemi con termosifoni in circuito chiuso
  • Basse perdite termiche con un minimo spurgo e un fabbisogno energetico totale ridotto
  • Il bruciatore è conforme ai più rigorosi regolamenti ed è perfettamente adatto all’applicazione

Visualizzazione di tutti i 4 risultati